Tatuaggi schiena: belli, seducenti e sempre di tendenza

0
24

tatuaggi sulla schiena sono sempre in cima alle classifiche delle preferenze. Si tratta di veri e propri evergreen, dato che tutti amano questa zona del corpo per i tattoo. Ecco, quindi, che è utile avere qualche buona idea se si ha intenzione di sfruttare proprio la schiena per il prossimo tatuaggio.

Che si tratti di tattoo piccoli o di vere e proprie opere d’arte, più grandi e complesse, si deve sottolineare che la schiena è la zona per eccellenza di alcune tipologie di tatuaggio. Vediamo quali sono le idee migliori da prendere in considerazione se si sta cercando uno spunto.

Tatuaggi schiena: le migliori idee da prendere al volo

Quali sono le migliori idee da copiare? Vediamole subito. Se si amano i tatuaggi grandi, la schiena si rivela essere una tela perfetta. Ecco, quindi, che molti scelgono questa zona del corpo proprio per far realizzare al proprio tatuatore di fiducia un bel tatuaggio che vada a coprire tutta la schiena. I soggetti preferiti? Simboli che fanno riferimento alla tradizione dei tatuaggi in stile giapponese ma non solo. Scritte in arabo, latino, simboli che scendono lungo la colonna vertebrale. Molto gettonati anche i fiori, di piccole o grandi dimensioni, i simboli geometrici e molto altro ancora.

Ricordiamo che, come sempre, il tatuaggio dovrebbe essere un qualcosa di estremamente personale e, per questo motivo, è sempre importante che il soggetto sia scelto in base a quelle che sono le proprie esigenze e la propria volontà.

C’è da dire che questa zona del corpo è decisamente sensuale e moltissime sono le donne che la scelgono proprio per questo motivo. Attenzione, però perché non sono solo le donne ad amare la schiena per i propri tattoo. Anche tantissimi uomini si fanno tatuare la schiena. Scelgono, per lo più, grandi tatuaggi che prendono spunto dalla tradizione giapponese o maori. La schiena, come detto in precedenza, ben si sposa con questa tipologia di tatuaggi, dato che è larga e permette di disegnare ciò che si desidera.

Tattoo schiena: fa male, dove farlo e altre domande ricorrenti

Veniamo al dunque e vediamo di rispondere a quelle che sono le domande più ricorrenti che si fanno quando si parla di tatuaggi sulla schiena. La prima domanda, che è anche la più gettonata, riguarda il dolore. Quanto fa male fare un tattoo sulla schiena? Ricordiamo che il dolore è un qualcosa di abbastanza soggettivo. Tuttavia, ci sono delle zone del corpo che fanno decisamente più male di altre.

 

Ad esempio, non ci si deve dimenticare che le zone ricche di terminazioni nervose, come quella attorno alla colonna vertebrale, sono quelle più dolorose da tatuare. Questo potrebbe frenare anche se ci sono delle precisazioni da fare. Niente paura, quindi, perché un bravo tatuatore sarà in grado di minimizzare il fastidio. In questa questione, infatti, molto fa anche il rapporto di fiducia che si instaura con questa figura. Non avere paura, infatti, permette di rilassarsi un po’ e di sentire meno dolore.

Quanto detto apre la strada a un’altra precisazione che deve essere necessariamente fatta e che concerne la scelta del tatuatore. Questa deve essere fatta in base alle proprie esigenze. Non si può in alcun modo pensare di scegliere il professionista senza conoscerlo, senza aver visitato il suo studio e appurato che rispetta tutte quelle che sono le norme igienico sanitarie necessarie e così via. Trovare una persona che ispira fiducia e che sia, al contempo, brava e in grado di realizzare esattamente ciò che si desidera è importantissimo. Un tatuaggio, come spesso ricordiamo, rimane sulla pelle per tutta la vita e, pertanto, deve essere ben pensato e ben realizzato.