Tutto quello che si deve sapere sui tatuaggi all’interno della bocca

949
tatuaggi sulla bocca

Tutto quello che si deve sapere sui tatuaggi all’interno della bocca

Se ci si sta domandando se sia possibile, o meno, fare un tatuaggio all’interno della bocca, la risposta è sicuramente affermativa, dato che sono già in molti ad averne uno o a volerne fare uno.

Si tratta, senza dubbio, di una nuova tendenza che sta prendendo sempre più piede negli ultimi tempi, non senza critiche. Molti sostengono che si tratti di un qualcosa di doloroso, antiestetico e, soprattutto, pericoloso.

Ci sono, tuttavia, alcuni luoghi comuni da sfatare per quel che concerne i tattoo nella bocca.

 

Tatuaggi nella bocca: sì o no?

Prima di entrare nel dettaglio, si deve sottolineare che c’è chi si fa tatuare la lingua e non solo l’interno del labbro. Si tratta di una cosa che è possibile e che, pian piano, diventa anche più comune.

Naturalmente parliamo ancora di tatuaggi di nicchia, dato che di certo non arrivano tutti i giorni delle richieste in tal senso, ma dopo i tattoo sul viso anche quelli in bocca stanno prendendo piede.

Si tratta di un tatuaggio che va eseguito alla perfezione, soprattutto perché si tratta di una zona estremamente delicata. Anche il processo di guarigione è abbastanza complesso e questo perché la zona, soprattutto quella della mucosa, è un punto molto soggetto a infezioni. Inoltre, il tattoo di questo tipo è decisamente doloroso.

Sono in tanti, quindi, coloro i quali sconsigliano di farne uno, proprio per la delicatezza della zona in questione, ma anche per il fatto che curare il tattoo è decisamente difficile. Si possono, inoltre, avere delle ripercussioni anche sulla salute in generale, ma questo è un altro discorso.

Si deve anche tenere presente che un tattoo in bocca tende a perdere immediatamente, o quasi, la sua brillantezza e, sicuramente, non ha la stessa durata degli altri.

Tuttavia, se si desidera a tutti i costi un tattoo in bocca o sulla lingua, allora si devono seguire una serie di consigli necessari per non incappare in problemi di diversa natura. Il primo, che è anche il più importante di tutti, è quello di andare da un tatuatore in grado di garantire un alto standard qualitativo. Si tratta di un consiglio che dovrebbe essere seguito sempre e in ogni caso. Non ci si deve mai accontentare di professionisti di scarso valore, che operano in ambienti non puliti o malsani. Inoltre, si deve controllare che tutti gli standard igienico sanitari vengano rispettati, poiché si rischia la propria salute.

Non bisogna mai prendere sottogamba questi aspetti, dato che ne va della salute generale del proprio organismo. Mai pensare di affidare la propria pelle a dei professionisti non esperti e non in grado di garantire che tutto venga fatto nel rispetto delle norme igieniche e sanitarie che sono alla base di tutto. Si rischia di avere delle ripercussioni anche gravi oltre che dei tatuaggi brutti. Selezionare con cura il proprio tatuatore, quindi, è il primo step da fare, specialmente se si decide di tatuare una zona così a rischio come l’interno labbra.